Nomina del Prelato e Delegato Pontificio di Loreto


Da parte di Mons. Dal Cin che ha scritto la seguente lettera indirizzata a tutti i fedeli della Prelatura:

Carissimi,

Qualche giorno fa Sua Eminenza il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, mi ha convocato per comunicare la decisione del Santo Padre Francesco di nominarmi Prelato e Delegato Pontificio di Loreto.

Sorpreso dalla fiducia che il Santo Padre ha voluto dimostrarmi, ho pensato subito alla Santa Casa nella quale diverse volte sono venuto in pellegrinaggio e, sotto lo sguardo di Maria, ho rinnovato con gratitudine il mio “si” pronunciato più di 26 anni fa nel giorno dell’Ordinazione sacerdotale.

Nonostante il senso di trepidazione che avverto per i mei limiti e per ciò che comporta questa nuova chiamata, mi metto a totale disposizione della missione affidata, confidando nell’aiuto del Signore Gesù che ha detto: “Non voi avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi, e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga” (Gv 15,16).

Mi ha sempre colpito il messaggio di umiltà e di semplicità che viene dalla Casa di Maria.  E con umiltà e semplicità desidero anch’io venire tra voi, come un compagno di viaggio, per proseguire insieme il cammino della vita alla sequela del Cristo Risorto, fedeli al tesoro di religiosità, di carità e di cultura che caratterizza il Santuario e la Città di Loreto.

Rivolgo un riconoscente saluto a Sua Eccellenza Monsignore Giovanni Tonucci, certo di poter sempre ricorrere al suo aiuto e consiglio. Insieme al Pro-Vicario Generale per la Prelatura, P. Vincenzo Mattia, e al Vicario Generale per la Delegazione, il Rev.do Andrea Principini, saluto e ringrazio quanti si prodigano per la vitalità del Santuario e delle Parrocchie: sacerdoti, religiosi, religiose, consacrati, consacrate e fedeli laici. Mi rincuora sapere di poter contare sulla preghiera e il sostegno di voi tutti.

Un pensiero affettuoso lo rivolgo a tutte le persone che vivono e operano sul territorio e agli uomini e alle donne che vengono a cercare speranza e conforto in quel luogo benedetto. A tutti giunga il mio augurio di grazia e di pace.

In attesa di incontrarci, vi assicuro il mio cordiale e fraterno ricordo al Signore.

Che l’Immacolata Vergine di Loreto ci accompagni!