Mostra della scultrice Paola Ceccarelli


Il titolo della mostra, secondo l’intenzione dell’artista, è un richiamo all’essenziale “Io donna che lavora la materia, l’acqua e la terra”, ha scritto la Ceccarelli, “la stessa materia di cui sono fatta io”. Suddiviso in quattro sezioni con opere prevalentemente in terracotta, il percorso espositivo è stata pensato dall’artista come ruotante attorno al perno del mistero dell’Incarnazione, dunque in piena relazione con il luogo che la ospita (il santuario della Santa Casa nazaretana di Maria). La Ceccarelli ha indagato anzitutto la forma della conchiglia, accostata a quella del ventre della donna, per passare poi a ciò che indica tensione e ricerca. Da qui una serie di figure in torsione. Le sculture della terza sezione sono un inno allo stupore che sopraggiunge di fronte a qualcosa d’imprevisto che accade. Da ultime le sculture raccolte sotto il titolo “Nel ventre tuo” e dedicate al mistero dell’incarnazione, del farsi carne del creatore nella natura umana, in Maria. A proposito del suo essere artista, Paola Ceccarelli ha sottolineato come l’indagare sulla forma sia “riconoscere nella materia un disegno già presente”. “L’opera dunque”, ha aggiunto, “non tanto un’invenzione, ma una scoperta”.    

ORARI MOSTRA 
Tutti i giorni  10-12,30 / 14,30 - 19  presso le cantine del Bramante
INGRESSO LIBERO


paolaceccarellisculture.com